Necropoli Anghelo Ruju

Si tratta di un complesso di Domus de Janas che conta il maggior numero di tombe della Sardegna, inserito in un habitat favorevole all'insediamento dell'uomo preistorico, del quale il territorio conserva numerose tracce. Le popolazioni che vi abitarono risultano erano dedite prevalentemente alla pesca e all'agricoltura. La necropoli rappresenta una delle aree archeologiche più importanti del Mediterraneo, datata dagli storici circa nel 3.000 a.c.

Si nota, nello stile architettonico, un'evoluzione avvenuta nelle diverse fasi di utilizzo del complesso, evidenziato dalla varietà di caratteristiche presenti nelle tombe sopratutto l'ingresso tipo "a cataloia" più antica o "a dromos" più recente, mentre gli interni variano da sale rettilinee a sale curvilinee. Queste differenze contribuiscono a farne un sito unico da inserire come meta turistica obbligata per chi soggiorna ad Alghero e dintorni. La necropoli e situata in località "Li Piani" a circa 10 Km da Alghero. E' raggiungibile da Alghero o da Sassari percorrendo la nuova strada per Alghero sino al cartello che indica il bivio per l'accesso all'area archeologica