Tomba dei Giganti

Il complesso tombale è costituito da due sepolcri e sei betili ed è situato nelle immediate vicinanze di un nuraghe omonimo. Le due tombe, anche se in cattivo stato di conservazione, hanno la tipica forma di protome taurina. Nella prima il corridoio originario è formato da lastre di pietra dalla forma quadrangolare e pentagonale. Sulla sinistra della tomba si trovano i sei betili in basalto di circa un metro di altezza, di forma conica a rappresentare i poteri di virilità e fertilita.

La seconda tomba, quasi interamente diroccata, presentava il frontale di tipo a "filare". e stelle di tipo a "dentelli". L'origine di ambe due i sepolcri si può collocare tra il XIV e il XI secolo a.c. Gli ultimi scavi hanno dato alla luce ceramiche del tipo a"pettine" e a "cerchielli". Il sito archeologico è raggiungibile percorrendo la strada Provinciale panoramica per Bosa 129 Bis, e la 292 direzione Suni fino al bivio di Sant'Antonio. Successivamente bisogna percorrere la prima strada di campagna a destra per circa 4 Km.